Un anziano signore effettua degli acquisti in un supermercato pagando regolarmente la merce. Poi uscito dal negozio viene inseguito da alcuni dipendenti, dai quali è accusato di avere rubato alcuni prodotti. Esibisce lo scontrino al cospetto dei numerosi avventori del supermercato: deve essere risarcito.

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza 7 luglio – 13 novembre 2014, n. 24198) Svolgimento del processo 1. Nel 2006 il sig. M.C. convenne dinanzi al Giudice di Pace di Genova la società Gruppo 5 s.r.l., esponendo che: (-) il 25.2.2004 aveva effettuato acquisti all’interno di un esercizio commerciale gestito dalla società convenuta, pagando regolarmente Continua …

Infortunio sul lavoro. Pavimento scivoloso? Nessun risarcimento.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 3 dicembre 2014 – 13 aprile 2015, n. 7388) Svolgimento del processo. Il Tribunale di Bologna, in funzione di giudice dei lavoro, rigettava la domanda della signora F.P., dipendente della Regione Emilia-Romagna ed appartenente all’area dirigenziale dall’ I .3.1997 diretta ad ottenere la rifusione dei danni patiti in dipendenza Continua …

Undici coltellate per uccidere la moglie davanti al figlioletto: no all’aggravante della crudeltà.

(Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza 12 marzo – 13 aprile 2015, n. 14998) Ritenuto in fatto e considerato in diritto 1. Con sentenza del 21 marzo 2013 il GUP del Tribunale di Tivoli, all’esito di giudizio abbreviato, condannava alla pena di anni trenta di reclusione S.A. , giudicato colpevole dell’omicidio pluriaggravato, mediante undici Continua …