La buona fede ed un’inchiesta approfondita scagionano la polizia per il tragico errore.

Cedu Grand Chamber caso Armani Da Silva C. Regno Unito 30 MARZO 2016,RIC.5878/08

È la cugina dell’uomo che, abitando nello stesso stabile di uno dei terroristi dell’attentato alla metro di Londra del 2005, fu ucciso per sbaglio dalla polizia che lo scambiò per un kamikaze.

Le varie inchieste scagionarono i poliziotti sia come arma che come singoli agenti, ravvisando l’errore scusabile e la loro buona fede.

Assegnata direttamente alla GC.

La GC, evidenziando come le leggi sulle modalità di perseguire e di ammettere le prove contro gli agenti non siano uniformi nei paesi del COE e nel resto del mondo, ha escluso una violazione dell’art. 2 sotto il profilo procedurale: l’inchiesta per ricostruire i fatti relativi a questo assassinio, è stata effettiva ed efficace nell’individuare e punire eventuali colpevoli (Giuliani e Gaggio c. Italia [GC] del 2011 e McCan ed altri c. Regno Unito del 1995).Inserito nei factsheets: Terrorism.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.