Pubblicata in Gazzetta Ufficiale (Quarta serie speciale – Concorsi ed Esami) n. 61 del 2 agosto 2016 la procedura per il conseguimento dell’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore universitario di prima e seconda fascia.

Riparte l’Abilitazione Scientifica Nazionale, la procedura attraverso cui si può ottenere il titolo necessario per partecipare alle selezioni delle Università per il ruolo di professore.

Nella Gazzetta Ufficiale 4ª Serie Speciale – Concorsi ed Esami del 2 agosto 2016, n. 61, è stata infatti pubblicata la procedura per il conseguimento dell’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore universitario di prima e seconda fascia (all.1).

Le domande di partecipazione.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate in 5 diverse fasce temporali quadrimestrali: dal 2 agosto al 2 dicembre 2016; dal 3 dicembre 2016 al 3 aprile 2017; dal 4 aprile al 4 agosto 2017; dal 5 agosto al 5 dicembre 2017; e infine dal 6 dicembre 2017 al 6 aprile 2018.

Le modalità di presentazione della domanda sono distinte in due tipologie: per i professori e ricercatori in servizio presso le Università italiane, mediante l’apposita sezione presente nel «sito docente» (https://loginmiur.cineca.it/) – verranno utilizzate le informazioni già presenti con riferimento a ciascun candidato. Per tutti i soggetti non compresi in tali categorie, invece, è richiesta la registrazione nell’apposita sezione presente nel «sito docente» di cui sopra.

Sempre sul sito del MIUR è disponibile il decreto che stabilisce i valori-soglia che devono essere raggiunti dagli aspiranti commissari per entrare a far parte delle commissioni e da parte dei candidati per ottenere uno dei requisiti previsti per l’Abilitazione Scientifica Nazionale.

Le dichiarazioni del Ministro Giannini. «Abbiamo rivisto la procedura rispetto al passato con regole più semplici e nell’ottica di una maggiore qualità, a partire dalla selezione dei commissari», ricorda il Ministro Stefania Giannini.

«Abbiamo reso più semplice la candidatura, con un meccanismo a sportello che consente di presentare la domanda in qualunque momento dell’anno, anziché in poche date fissate dal MIUR, e definito tempi certi per la risposta da parte delle commissioni.

Fino ad oggi le abilitazioni sono andate avanti a singhiozzo, con un lungo periodo di blocco.

Con le nuove regole questo non accadrà più».

Abilitazione Nazionale Docenti Universitari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.