Non scatta il reato di indebita percezione di erogazioni pubbliche a danno dello Stato per chi trattenga indebitamente le somme legittimamente conseguite (Corte di Cassazione, Sezione VI Penale, Sentenza 3 luglio 2024, n. 26180).

REPUBBLICA ITALIANA In nome del Popolo Italiano LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SESTA SEZIONE PENALE Composta da Dott. Giorgio Fidelbo – Presidente Dott. Pietro Silvestri – Consigliere Dott. Debora Tripiccione – Consigliere Dott. Federica Tondin – Consigliere Dott. Fabrizio D’Arcangelo – Relatore ha pronunciato la seguente SENTENZA sul ricorso proposto da: (omissis) (omissis), nato a Continua …

La Cassazione fissa i paletti sull’uso dei trojan in altri procedimenti (Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, Sentenza 27 giugno 2024, n. 25401).

REPUBBLICA ITALIANA In nome del Popolo Italiano LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE QUARTA SEZIONE PENALE Composta da: PATRIZIA PICCIALLI               – Presidente – EUGENIA SERRAO MARIAROSARIA BRUNO       – Relatore – ATTILIO MARI MARINA CIRESE ha pronunciato la seguente SENTENZA sul ricorso proposto da: (omissis) (omissis) nato a (omissis) Continua …

Le Poste – prima di versare l’assegno bancario – devono sincerarsi che il soggetto che si presenta allo sportello sia l’effettivo beneficiario. In caso diverso l’ufficio postale è responsabile (Corte di Cassazione, Sezione I Civile, Sentenza 24 giugno 2024, n. 17304).

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE PRIMA SEZIONE CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: MAURO DI MARZIO             Presidente ALESSANDRA DEL MORO   Consigliere – Rel. MASSIMO FALABELLA         Consigliere LUIGI D’ORAZIO                   Consigliere PAOLO CATALLOZZI            Consigliere Continua …