Notifica a mezzo posta: in caso di ritardo nella consegna degli avvisi di ricevimento risponde l’ufficiale giudiziario (Corte di Cassazione, Sezione III Civile, Sentenza 28 giugno 2024, n. 17892).

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE TERZA SEZIONE CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: ALESSANDRO LUIGI SCARANO      Presidente CRISTIANO VALLE                            Consigliere STEFANIA TASSONE                         Consigliere – Rel. GIUSEPPE CRICENTI  Continua …

Le Poste – prima di versare l’assegno bancario – devono sincerarsi che il soggetto che si presenta allo sportello sia l’effettivo beneficiario. In caso diverso l’ufficio postale è responsabile (Corte di Cassazione, Sezione I Civile, Sentenza 24 giugno 2024, n. 17304).

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE PRIMA SEZIONE CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: MAURO DI MARZIO             Presidente ALESSANDRA DEL MORO   Consigliere – Rel. MASSIMO FALABELLA         Consigliere LUIGI D’ORAZIO                   Consigliere PAOLO CATALLOZZI            Consigliere Continua …

Phishing: Poste Italiane deve risarcire il cliente che incautamente aveva riferito a terzi i propri dati (Corte di Cassazione, Sezione III Civile, Sentenza 12 febbraio 2024, n. 3780).

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE TERZA SEZIONE CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati LUIGI ALESSANDRO SCARANO    -Presidente DANILO SESTINI                             -Consigliere PASQUALE GIANNITI                     -Consigliere STEFANIA TASSONE            Continua …