La richiesta di misure alternative alla detenzione non contiene l’elezione di domicilio nè la dichiarazione di domicilio da parte del condannato. Il tribunale di sorveglianza dichiara inammissibile la richiesta, ma la Cassazione annulla.

(Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza 19 settembre 2017, n. 42851) …, omissis … Ritenuto in fatto Con decreto in data 13.07.2016 il Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Trieste ha dichiarato inammissibili le richieste di misure alternative avanzate da F.E. per difetto delle condizioni di legge. Rilevava il giudice che l’unico firmatario delle Continua …

Le Sezioni Unite Penali: i termini di redazione delle sentenze non sono soggetti a sospensione feriale (Corte di Cassazione, sez. Unite Penali, sentenza 18 settembre 2017, n. 42361).

…, si omette … Ritenuto in fatto 1. Ha tempestivamente proposto ricorso per cassazione D.A. avverso l’ordinanza in data 15 luglio 2016 con la quale la Corte di appello dell’Aquila ha dichiarato l’inammissibilità, per tardività, dell’appello proposto dallo stesso ricorrente contro la sentenza del Tribunale di Chieti, pronunciata il (omissis) all’esito del processo celebrato in Continua …

Cani in lite, un uomo prova a dividerli e viene morso: padrone condannato. Proprietario del quadrupede, un pastore tedesco, dichiarato colpevole. Decisiva l’omessa custodia dell’animale, uscito facilmente dalla casa.

(Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza 14 Settembre 2017, n. 41963) …, omissis … Ritenuto in fatto 1. Il Giudice di pace di Mantova il 9 gennaio 2015 ha ritenuto Ti. Bo. responsabile del reato di lesioni colpose in danno di Ma. Ve., fatto contestato come commesso il 25 dicembre 2011, ed ha conseguentemente Continua …